Dibattiti e storie aiutano a capire cos’è la disabilità

L'associazione Handarpermare, presieduta dal canalese Giovanni Bosio, svolge molte attività per i disabili.

CANALE Dal 6 all’8 giugno, Canale ospita il festival Diversamente cittabile: tre giorni di dibattiti e incontri sul tema della diversità organizzato dal Comitato cultura della biblioteca Pietro Cauda, con il contributo della fondazione Crc e il patrocinio del Comune. Il festival intende offrire spunti di riflessione sul tema della diversità e delle differenti abilità. Giovedì 6, giugno, alle 18, nelle cantine Enrico Serafino, si terrà il convegno di inaugurazione moderato dal giornalista Gianni Martini con la partecipazione del sindaco di Cuneo Federico Borgna, del docente universitario Roberto Balzani, del presidente della Rete degli ecomusei piemontesi Silvano Valsania e del sindaco di Canale Enrico Faccenda. A introdurre Il dibattito, una lettura di Daniela Cauda tratta dal libro La luna e i falò di Cesare Pavese.

Al mattino, dalle 10.30, l’associazione Stregatocacolor proporrà letture per i bambini di prima elementare, mentre dalle 19.30 verranno aperte le mostre del festival. Alle 21.15, Gioia di Biagio presenterà il libro Come oro nelle crepe. Così ho imparato a rendere preziose le mie cicatrici, storia di coraggiosa convivenza con la rara sindrome di Ehlers Danlos. Al termine della serata (durante la quale sarà possibile degustare le specialità della Colomba coij), ci sarà il concerto dei Lalaguys.
Nella mattinata di venerdì 7 giugno si terranno attività rivolte ai ragazzi della scuola media, mentre, nel pomeriggio, La collina degli elfi proporrà iniziative per i bimbi. Alle 18, nella confraternita di San Giovanni, Mariangela Lovisolo modererà l’incontro “Sulle punte, al di qua e al di là dell’obiettivo”, con Irene Palumbo, Stefania Spadoni e Marta Viola. Gli chef Davide Palluda e Giuseppe Sacchero cucineranno, nella sala di La torre meeting, nell’ambito del laboratorio “Il diverso gusto della pesca: principessa del dolce e del salato“, in collaborazione con Muses-Accademia europea delle essenze. Alle 20.45 interverrà Massimiliano Caramazza che porterà la sua esperienza nella lotta per i diritti dei disabili. La lunga giornata di eventi si concluderà con “Notte prima degli esami”, festa a cui tutti sono invitati per condividere musica e cibo.

Il festival terminerà sabato con un’altra giornata ricca di appuntamenti grazie a ospiti che hanno storie uniche da narrare. Alle ore 10.45 il progetto Amici della Tanaria sarà presentato da Pietro Contegiacomo: sarà l’occasione per discutere di turismo sostenibile e delle potenzialità inespresse del nostro territorio. Alle 11.30 Giovanni Bosio, presidente di Handarpermare, in dialogo con Alessia Refolo, racconterà le incredibili esperienze vissute in quota. Dalle 15 ci sarà lo “Swap party”, occasione per riflettere su come possa essere incoraggiata una moda sostenibile: l’atelier Riforma presenterà la propria mostra. Alle 17, la straordinaria testimonianza di Agostino Zanotti, che racconterà la sua vita durante la guerra in Bosnia e l’impegno nel costruire la pace. Dalle 21, spazio allo sport, con Francesca Fenocchio e Walter Tortoroglio che si raccontano in una serata condotta dall’associazione Lo sport è uguale per tutti. Durante la serata l’attrice Michela Fattorin leggerà brani sulla vita di Wilma Rudolph. L’appuntamento “Diversamente deejay”, dalle 22.30, chiuderà in musica il programma della rassegna. Da non perdere infine, dalle 10, il workshop “Foto-grafia” a cura di Marta Viola e Stefania Spadoni.

Elena Chiavero
Alessio Degiorgis