Quattro nuovi maestri d’opera e d’esperienza insigniti dall’Anap Confartigianato

PIOZZO L’Anap, Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato Cuneo conta quattro nuovi Maestri d’opera e d’esperienza. Il riconoscimento è riservato ai soci che abbiano svolto per almeno 25 anni la propria attività, dimostrando perizia, passione, impegno e correttezza professionale.

 

Questi gli insigniti: Mario Albertino, impianti idraulici, Mango; Giacomo Bogetti, impianti elettrici, Fossano; Angela Maria Longo, parrucchiera, Neive; Mario Rigo, impresa edile, Alba.

I nuovi maestri sono stati insigniti in una partecipata cerimonia, realizzata grazie al contributo della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, il 2 giugno nel Baladin open garden di Piozzo.

«L’iscrizione – commenta Giuseppe Ambrosoli, presidente Anap Confartigianato Cuneo – non rappresenta una semplice lista anagrafica dei soci anziani. Essa costituisce un valido strumento mirato a valorizzare e sottolineare l’importanza del lavoro svolto dai maestri iscritti, con particolare attenzione alle innovazioni introdotte ed al contributo offerto nel diffondere, grazie al loro talento, l’affermazione del made in Italy, espressione di qualità, competenza e creatività, che tutto il mondo ci invidia».

L’evento ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Antonio Acconciaioco, sindaco di Piozzo; Franco Roagna, presidente di Confartigianato Cuneo Zona di Carrù; Domenico Massimino, vicepresidente nazionale di Confartigianato imprese; Roberto Ganzinelli, presidente della Confartigianato fidi Cuneo; Mirella Marenco, componente del consiglio generale della fondazione Crc.

Al termine della cerimonia, dopo il pranzo, il patron del Baladin Teo Musso è intervenuto ponendo l’accento sulla centralità del valore artigiano, sempre più apprezzato in Italia e all’estero. Il gruppo ha poi concluso la giornata con una visita al birrificio artigianale, approfondendo il processo di produzione della birra e degli altri prodotti Baladin.