Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

Bruciavano i rifiuti invece di smaltirli correttamente, quattro denunce nell’astigiano

ASTI Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri forestali di Asti in relazione agli esiti dei controlli eseguiti, nei giorni scorsi, sulla corretta gestione e smaltimento dei rifiuti domestici e aziendali.

Il primo a finire nei guai è il proprietario di una ditta di autoricambi con sede a Villanova d’Asti che invece di smaltire alcuni rifiuti della sua attività, sostenendo i relativi costi, li bruciava. L’intervento dei forestali è avvenuto mentre l’uomo era intento ad appiccare un rogo a un cumulo di materiali plastici e imballaggi, a poca distanza della ditta.  L’uomo è stato segnalato all’autorità giudiziaria e dovrà rispondere dell’accusa di gestione illecita di rifiuti.

Gli altri indiziati (due 40enni e un 58enne) risiedono nell’astigiano. I tre erano soliti percorrere vie “alternative” rispetto alla raccolta differenziata,  “trattando” attraverso incendi rifiuti ingombranti come materassi, teli impermeabili e lana di vetro, il tutto nell’immediata vicinanza delle loro abitazioni. A indirizzare i carabinieri le segnalazioni dei cittadini infastiditi dai fumi nocivi sprigionati dagli episodi contestati.

Davide Gallesio