Canale: il Comune vuole istituire la Casa della salute

CANALE In Consiglio comunale il sindaco Enrico Faccenda ha presentato le linee programmatiche del mandato. «Non faremo grandi opere, in quanto sono state già in parte realizzate e in parte sono in fase di completamento, ma ci concentreremo sui servizi», ha spiegato Faccenda. «La nostra attenzione sarà rivolta all’ambiente scolastico, in cui sono in fase di completamento alcuni lavori, e sulla sanità, con l’intenzione di istituire la Casa della salute e il servizio infermieristico. Pensiamo anche alla realizzazione della pista ciclabile Canale-Vezza e stiamo analizzando i primi dati del gruppo di lavoro sulla gestione dei rifiuti, per migliorare il servizio e contenere i costi», ha proseguito il primo cittadino.

Il capogruppo di minoranza Piera Ternavasio ha presentato alcune osservazioni in merito alle linee programmatiche, segnalando la necessità di rinnovare il sito Internet, e si è detta perplessa in merito alla collocazione della Casa della salute su una piazza dove è attivo il parchimetro e nella quale, il martedì, c’è il mercato settimanale.

Il Consiglio ha poi approvato l’importo del gettone di presenza (che resta invariato a 13,55 euro lordi a seduta) e la ratifica di una delibera di Giunta su una variazione al bilancio di previsione, legata all’ottenimento di 70mila euro dal Ministero dello sviluppo economico. Inizialmente tale contributo era stato destinato all’abbattimento delle barriere architettoniche nell’istituto comprensivo, ma durante i lavori per l’efficientamento energetico, è emersa la necessità di provvedere a un intervento di messa in sicurezza dell’edificio (in particolare dell’area est) e alla sostituzione dei serramenti esterni. La Giunta aveva quindi deliberato di destinare il contributo a questi interventi più urgenti.

Elena Chiavero