Cerimonia a Ceresole per i martiri del 1944

Un'immagine della celebrazione dello scorso anno.

CERESOLE Si terrà giovedì 18, alle ore 21, la cerimonia di commemorazione dei nove martiri, nel settantacinquesimo anniversario dalla loro esecuzione: i giovani furono infatti impiccati dai nazifascisti, come renitenti alla leva, il 22 luglio 1944. Alla serata parteciperanno il giornalista Rai Gianmario Ricciardi e la corale dei Cersulin. L’appuntamento si articolerà su diversi momenti: dopo le orazioni ufficiali, verranno deposte corone di fiori sotto i balconi dove avvenne l’esecuzione e i bambini lanceranno palloncini con messaggi di pace.

Verranno utilizzati palloncini in lattex naturale al 100%, biodegradabili, fotodegradabili e rispettosi dell’ambiente. Il lattice  al 100% è un prodotto naturale derivante dal Cambium dell’albero della gomma; degrada se esposto agli elementi naturali. Lo spago in fibra naturale, anch’esso biodegradabile, conterrà al suo interno fiori di campo che avranno l’opportunità di nascere e crescere nella zona di atterraggio.

La Messa di domenica 21 sarà celebrata in suffragio delle nove vittime ceresolesi.

d.b.