Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

La Fiera del tartufo vola a New York e incontra i tour operator degli Stati Uniti

ALBA Gli ultimi giorni di giugno hanno visto l’Ente fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba e l’Ente turismo Langhe Monferrato Roero compiere un viaggio promozionale a New York e lungo l’East coast statunitense.

I dati sulle presenze turistiche del territorio di Langhe Monferrato Roero suggeriscono che il mercato americano sia il primo mercato extraeuropeo a livello di gradimento da parte degli operatori turistici del territorio così come dei produttori di vino. Per tali ragioni l’Ente fiera e l’Ente turismo hanno sviluppato un articolato progetto negli Usa, per tutto il 2019, che riguarda la promozione turistica del territorio e dei suoi principali eventi.

La prima parte del progetto ha riguardato l’organizzazione di un giro a cavallo tra il mese di aprile e di maggio in concomitanza con Vinum ad Alba. L’itinerario ha attraversato il Piemonte dalle Langhe e il Roero al Monferrato fino a giungere a Sordevolo, nel biellese, dove ha luogo la Passione, un evento di teatro popolare già noto e apprezzato dal mercato americano.

La visita degli agenti di viaggio e dei travel advisors ha riscosso un notevole successo e la scoperta del territorio, attraverso un itinerario allargato, ha permesso agli operatori di innamorarsi del Piemonte.

 

La seconda parte della pianificazione di promozione sul mercato statunitense prevedeva quattro presentazioni del nostro territorio sulla costa orientale degli Stati Uniti a cui hanno partecipato 250 persone, tra agenti di viaggio e travel advisors, provenienti da New York, dal New Jersey, da Philadelphia e Pensilvania oltre che dal Connecticut.

Sulla scia dell’entusiamo suscitato dalla visita in Piemonte nello scorso mese di maggio, alcuni agenti di viaggio si sono resi disponibili ad essere testimonial del territorio e a ciascuna presentazione sono intervenuti per raccontare la loro indimenticabile esperienza.

A ogni serata erano presenti anche I rappresentanti dell’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo che hanno introdotto l’edizione 2020 del loro spettacolo in abbinamento al territorio di Langhe, Monferrato, Roero. Grande l’attenzione dedicata alla Fiera del tartufo di Alba il cui programma ha suscitato particolare interesse soprattutto grazie alle interessanti “esperienze” offerte nella prossima edizione.

 

La terza fase del progetto di promozione comprenderà un follow-up diretto a tutti gli agenti di viaggio e travel advisor intervenuti con lo scopo di fidelizzarli sulla destinazione turistica e tenerli aggiornati sugli eventi futuri.

 

L’intero progetto è realizzato in collaborazione con partners americani tra cuil i tour operators Tourinvest e

Gt experiences ed è stato supportato da un’agenzia di Pr e comunicazione neworkese.

Le prossime tappe sul mercato americano sono previste a fine ottobre quando il territorio verrà rappresentato nell’ambito di un’iniziativa organizzata da Enit insieme a Virtuoso il più importante operatore americano per i viaggi di lusso.

 

«Ormai da diversi anni lavoriamo con il mercato americano per raggiungere un target molto interessato al nostro territorio», commenta il presidente dell’Ente turismo Langhe Monferrato Roero Luigi Barbero. «I numerosi agenti di viaggio e giornalisti incontrati nelle diverse tappe negli Usa hanno risposto con grande entusiasmo e mostrato interesse a inserire la nostra destinazione tra le loro proposte di viaggio. È stata questa l’occasione per presentare non solo l’offerta di Langhe Roero ma anche del Monferrato. Un’offerta sempre più all’altezza di un mercato internazionale tanto esigente. Gli Usa costituiscono un mercato in grande espansione e per questo abbiamo già in programma di ritornare in autunno».

«L’attrazione della nostra Fiera per il mercato americano è in crescita», dichiara la presidente dell’Ente fiera Liliana Allena. «Intendiamo continuare a investire per la promozione dell’evento e del territorio negli States per dare una risposta alle nostre imprese, dall’accoglienza alla ristorazione, che apprezzano i turisti provenienti dagli Usa.  Siamo come sempre orgogliosi di mettere a punto un gioco di squadra insieme all’Ente turismo Langhe Monferrato Roero e, in questa occasione, in sinergia con una realtà fuori territorio, Sordevolo, già molto conosciuta e apprezzata nel mercato statunitense. Siamo aperti a nuove forme di collaborazione che siano capaci di valorizzare l’intero patrimonio enogastronomico, turistico e culturale piemontese».