Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

San Cassiano è proiettato al 2020 con aquiloni e studio idrogeologico

QUARTIERI L’ultima riunione prima della pausa estiva del direttivo del comitato di quartiere San Cassiano è servita per fare un bilancio della festa degli aquiloni. Spiega Gianfranco Cassinelli, presidente del comitato: «Si tratta di un momento aggregativo molto sentito dal quartiere. Abbiamo avuto la possibilità di organizzare l’evento nella sua vecchia sede, il parco vita. La partecipazione è stata incoraggiata anche dal bel tempo e siamo più che mai determinati a riproporre quest’evento nel 2020, rinnovandolo».
Cassinelli ha anche riportato la buona impressione derivante dal primo incontro con la nuova Amministrazione comunale. «Ci sono le basi per una proficua collaborazione. Crediamo che i comitati debbano veder ripristinata la propria funzione consultiva, come  in origine. In questo senso abbiamo avuto rassicurazioni da parte del Comune». Il comitato, che tornerà a riunirsi  a settembre, attende
lo studio idrogeologico, resosi necessario dopo gli inconvenienti procurati dal forte acquazzone dello scorso settembre. Conclude Cassinelli: «L’evento ha colpito  il quartiere a macchia di leopardo, procurando numerosi danni. Siamo fiduciosi che un’analisi scrupolosa possa trovare una soluzione ed evitare che succeda di nuovo».

Alessio Degiorgis