Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Due giorni in bici per scoprire pure le colline più alte

SANTO STEFANO BELBO A Santo Stefano Belbo tutto ricorda Cesare Pavese (nato nella casa di San Sebastiano il 9 settembre 1908) e i suoi romanzi: dalle vie del centro alla casa natale, dal museo di Nuto ai nomi delle località, il Salto, la Mora, il Nido, i Robini. Il 31 agosto e il primo settembre, gli appassionati di ciclismo, partecipando al Bike festival della nocciola, transiteranno nei luoghi raccontati dallo scrittore. Molti probabilmente non li conoscono e, grazie alla formula innovativa voluta dagli organizzatori, che prevede una classifica stilata sulla somma dei tempi di tre cronoscalate, affrontando ad andatura libera il resto del tracciato, potranno scoprire i luoghi caratteristici dei 38 paesi dell’Unione montana alta Langa.

Il programma del Bike festival della nocciola sarà aperto sabato 31 agosto dalla pedalata con Claudio Chiappucci, che inaugurerà una nuova salita dei campioni. Il testimonial dell’edizione 2019 partirà, alle 16, da piazza Umberto I a Santo Stefano Belbo per affrontare un percorso libero a tutti, sia con biciclette normali che con e-bike, in un contesto unico che permetterà di apprezzare le due eccellenze enogastronomiche del territorio: la nocciola e il Moscato.

Domenica primo settembre sarà la volta della Granfondo alta Langa, manifestazione cicloturistica con tratti cronometrati agonistici, che prenderà il via alle 9.30 da piazza Umberto I, a Santo Stefano Belbo. Ci sarà un percorso unico di 120 chilometri con tre prove speciali: Torre Bormida-Bergolo, dedicata a Laurent Fignon (poco più di 5 chilometri con pendenze fino al 13 per cento), Gorzegno-Niella Belbo dedicata a Hugo Koblet (6,5 chilometri e mezzo con pendenze fino al 14 per cento) e Rocchetta Belbo-Sant’Elena di Castino, dedicata a Gianni Bugno (6 chilometri con pendenza massima del 16 per cento). Le tre salite dei campioni costituiranno la sfida che gli agonisti raccoglieranno confrontandosi con il cronometro per poi affrontare il resto del percorso e in particolar modo le discese in tutta sicurezza. Tre i punti di ristoro, previsti a Levice, Niella Belbo e Benevello.

Le iscrizioni si possono ancora effettuare sul portale www.endu.net. Il costo è di 40 euro fino al 30 agosto, mentre sabato 31 (giorno di consegna del pacco gara) e domenica 1° settembre ci si potrà registrare direttamente nell’area della partenza al costo di 50 euro. Per informazioni: www.bikefestival nocciola.it o 335-80.11.092.

Fabio Gallina