False comunicazioni di addebito Inps arrivano alle aziende attraverso la Pec

TORINO Numerose aziende hanno segnalato all’Inps di aver ricevuto, attraverso la posta elettronica certificata, contestazioni di addebiti relativi a mancati versamenti contributivi. L’istituto previdenziale è estraneo a tali missive e ha segnalato i casi alle autorità competenti. Le email hanno lo scopo di far accedere a un collegamento, denominato nella lettera digitale  “dettaglio degli addebiti e degli importi dovuti”, attraverso il quale viene scaricato un virus informatico.

L’Inps ricorda a tutti gli utenti di non dare seguito a richieste ambigue che arrivino via email e che l’unico link per accedere alle informazioni, ai servizi e alle prestazioni dell’Istituto è quello del portale istituzionale:  www.inps.it. I contatti ufficiali sono disponibili sulla home page del sito internet così come gli elenchi degli indirizzi di PEC utilizzati dalle strutture Inps.