Furto nella saletta comunale di Canale: rubati 11 chitarre e bassi per un valore di oltre 5 mila euro

CANALE «Questa volta ci hanno fatto davvero male. E’ il terzo furto che subiamo in 5 anni ma i precedenti episodi non sono comparabili a questo», spiega l’artista Nicolas Roncea. Oltre 5mila euro di attrezzature e strumenti musicali di pregio prelevati in una notte dai locali della Saletta comunale di Canale, locale per le prove a disposizione di musicisti e gruppi gestito da un collettivo musicale. Il saccheggio è avvenuto durante il colpo messo a segno da una banda di rapinatori, nel contiguo deposito della Protezione Civile la notte di lunedì 19 agosto.

«Cinque anni fa ci avevano rubato i cavi di rame lasciando da parte strumenti di grande valore, l’ultima volta invece si è trattato di un amplificatore. In questa circostanza invece il caso ci ha giocato un brutto tiro perché avevamo lasciato in deposito la maggior parte delle chitarre»,  aggiunge Roncea. All’appello mancano 11 fra chitarre e bassi, in gran parte pezzi anni Settanta, per i musicisti sudore e sacrifici spariti in poche ore.

«Speriamo di recuperare la refurtiva anche se temiamo che gli strumenti siano già stati rivenduti. Si tratta di attrezzature per palati fini non facili da piazzare. I malviventi sono andati a colpo sicuro». Le indagini coordinate dai militari dell’Arma di Bra proseguono.

Ecco la lista del materiale rubato:
* Fender Jazz Bass nero con battipenna bianco e un mare di adesivi
* Fender Bassman 1972 silvertop 50w
* Danelectro DC-2 fine anni 70 (giallo/bianca) stampini: Verdena,Io monade stanca, Deerhunter, Talbot
* Eko C29 anni 80 marrone. Stampini: black flag, Merzbow, Cani Sciorri Kitty Kay
* Hagstrom III anni 70 (blue glitter). Stampini: NOFX, Josh, V4v)
* Aria Sg bass anni 80 cherry
* Italia Mondial nera/bianca. Stampini: adesso blu ramones
* Fender Jaguar Blacktop hh silver (adesivo Felix)
* Fender Telecaster American standard (sverniciata)
* Squier affinity PJ bass nero

Davide Gallesio