Infermiere del Santa Croce di Cuneo ai domiciliari: ha sottratto protesi e altro materiale per 800mila euro

CUNEO Un anno di attività investigative condotte dai militari della Guardia di finanza hanno condotto, qualche giorno fa, al fermo di un infermiere di 57 anni. Alcuni finanzieri vestiti da medici lo hanno bloccato mentre si trovava al lavoro nel blocco operatorio dell’ospedale Santa Croce di Cuneo. Il destinatario della misura di custodia è un caposala che da 34 anni lavora nella struttura. Ora si trova ora ai domiciliari; l’accusa per lui è quella di truffa aggravata ai danni dello Stato. La procura, che al momento non ha fornito ulteriori elementi (l’inchiesta è ancora in corso) lo ritiene responsabile della sottrazione di protesi e altro materiale sanitario per un importo che si appressa agli 800mila euro. Alcuni dati che non collimavano hanno fatto partire le attività.

Davide Gallesio