Lite e minacce alla casa di riposo di Asti, un degente finisce in carcere

ASTI Punta il coltello alla gola di un coetaneo dopo averlo inseguito per i corridoi della casa di riposo. La scena qualche giorno addietro: un 87enne, degente presso la casa di riposo Città di Asti, è stato arrestato dai militari dell’arma ai quali il personale della struttura si è rivolto dopo aver separato i due (tutto sarebbe nato da un litigio).

L’uomo stava scontando, in regime di detenzione domiciliare, nella casa di riposo, una condanna a 17 anni per omicidio e tentato omicidio (gli episodi risalgono al 2013), il pensionato è stato trasferito nel carcere di Quarto su disposizione del Gip di Asti dopo che il Tribunale di sorveglianza di Torino si è espresso negativamente sulla permanenza dell’uomo nella struttura in ragione della pericolosità per gli altri ospiti.

Davide Gallesio