Alba in marcia lungo il Tanaro

AMBIENTE «Lo specchio della città: rivogliamo il nostro fiume»: è lo slogan con cui il collettivo Mononoke, il laboratorio sociale Chabas, il Cinema vekkio e Tanaro libera tutti chiamano la cittadinanza a una marcia sul fiume. La camminata si svolge  sabato 19 ottobre: alle 16 si partirà da via Manzoni 4 per percorrere le vie del centro, terminando al parco del Tanaro. Spiegano gli organizzatori: «Il fiume un tempo era rispettato dall’uomo, venerato come una divinità come accade in ogni cultura, perché elemento fondamentale della vita. Pure nel territorio albese fu parte della quotidianità, non troppo tempo fa ci si poteva perfino tuffare. Poi, qualcosa è cambiato. Il nostro Tanaro è oggi malato, per alcuni tratti ridotto a una discarica».

Ecco le prime immagini

Prima di partire è stato introdotto il tema della giornata : «Prima dell industrializzazione di Alba il fiume era pulito, dopo Si è ammalato». Sono stati anche citati scarichi abusivi, plastica lungo le rive, trattamenti agricolo che inquinano le acque, tutte le pratiche che ammalano il Tanaro.

La richiesta dei partecipanti è di un monitoraggio costante da parte delle autorità competenti degli scarichi e di ogni attività illecita sul fiume