Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Madonna dei fiori: il rettore ha rinunciato all’incarico

I mosaici all'ingresso del santuario Madonna dei fiori

BRA  Qualche settimana fa avevamo dato la notizia che nelle chiese della città era stata letta una lettera dell’arcivescovo Cesare Nosiglia,  che comunicava la temporanea assenza del rettore del santuario della Madonna dei fiori, monsignor Giancarlo Avataneo, per motivi di salute e la nomina a pro rettore di don Enzo Torchio. Ora invece è ufficiale la sua rinuncia. «L’Arcivescovo ha accettato la rinuncia di monsignor Giancarlo Avataneo all’ufficio di rettore del santuario della Madonna dei fiori», così recita il breve comunicato apparso sul sito ufficiale della diocesi di Torino. 

Monsignor Avataneo era giunto al santuario come rettore il 14 ottobre 2018 dopo vent’anni trascorsi a Carmagnola e aver anche rivestito l’incarico di vicario episcopale della zona Torino Sud. Sotto la sua guida sono state interessanti molte sue iniziative come la creazione del “Giardino di Maria” nel cortile davanti al pruneto, che nelle intenzioni doveva diventare luogo di incontro per le famiglie e per i bambini e luogo di preghiera.   Per il momento guida il Santuario il pro rettore don Enzo Torchio, già vicerettore dalla scorsa primavera.

Lino Ferrero