Tatuatore cuneese ha evaso 300mila euro

CUNEO Tra le tante verifiche e controlli fiscali effettuati dalle fiamme gialle della Granda nella costante azione a contrasto dell’evasione i militari della compagnia di Cuneo hanno constatando numerose violazioni di natura tributaria a carico del titolare di un esercizio di tatuaggi e piercing. Le indagini dei finanzieri hanno acclarato l’incompletezza delle dichiarazioni fiscali presentate annualmente dal contribuente, la mancata registrazione dei compensi percepiti e l’omessa liquidazione dell’Iva. Al tatuatore è contestata un’evasione complessiva di oltre 300mila euro.