Trentaseienne di Guarene accusato di maltrattamenti patteggia un anno e sei mesi

GUARENE Si è conclusa con un patteggiamento l’udienza preliminare relativa al caso di L.M., 36 anni, di Guarene, ieri, lunedì 7 ottobre, al Tribunale di Asti di fronte al giudice Alberto Giannone: l’uomo, difeso da Ludovico Bonzo, era accusato di maltrattamenti con le aggravante di averli compiuti davanti ai due figli maschi e con un’arma, già sottoposto al divieto di avvicinarsi alla moglie, ha patteggiato un anno e sei mesi con la sospensione condizionale della pena; la misura cautelare è decaduta con il patteggiamento. Si sono costituite parti civili sia la moglie con l’avvocato Silvia Calzolaro, che l’associazione antiviolenza Mai più sole con Elisa Anselmo come legale; l’uomo dovrà sostenere le spese legali pari a 1400 euro per la donna e 900 per il sodalizio.

Adriana Riccomagno