Alluvione 1994: domani Silvio Berlusconi ad Alba per l’anniversario

ALLUVIONE DEL ’94 Ci sarà anche Silvio Berlusconi alla giornata per non dimenticare e, soprattutto, per dire grazie ad aziende, istituzioni, associazioni, volontari, enti, soccorritori e a tutti i piemontesi che, nell’alluvione di 25 anni fa, seppero unire le forze e fecero rialzare il territorio in tempi record, mettendo a punto un modello di gestione delle emergenze che ancora oggi fa scuola. “La forza di ricostruire”
è l’iniziativa voluta dal governatore del Piemonte Alberto Cirio, che riunirà ad Alba tutti coloro i quali affrontarono l’emergenza del 5 e 6 novembre 1994.

Questo appuntamento, organizzato dalla Regione con la collaborazione del Comune di Alba, è fissato per sabato 23, dalle 10 alle 13, nel teatro Sociale. Verranno commemorate le 70 vittime dell’alluvione (9 delle quali solo ad Alba) e si procederà alla consegna di una speciale medaglia di ricordo.

«Il tempo non può cancellare il dolore per le vite che la grande alluvione ha portato via con sé», scrive il presidente Cirio nell’invito all’evento, «ma la nostra terra ha nel suo Dna una forza straordinaria. La forza delle sue donne e dei suoi uomini di ricostruire con coraggio  e dignità, attraverso il lavoro, la tenacia e l’amore per il nostro Piemonte». Una giornata ricca di ospiti: sono stati invitati, tra gli altri, Silvio Berlusconi, che all’epoca era premier, e l’allora ministro dell’interno Roberto Maroni, che hanno già confermato la propria presenza ad Alba.

e.f.