Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

In vigna: un nuovo museo al Castello di Grinzane

GRINZANE Sta per nascere nel cuore delle Langhe un museo innovativo, per valorizzare il patrimonio culturale e esperienziale che da sempre caratterizza le colline Unesco. Si chiamerà “In vigna”: uno spazio espositivo permanente a cielo aperto, allestito attorno alle mura del castello.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto Ampelo, che fa parte del programma europeo Interreg Alcontra, che vede una collaborazione tra Langhe e Roero e l’Alta Provenza sul fronte del turismo legato al mondo della viticoltura. In questo scenario si colloca il nuovo museo, che in concreto nasce dalla sinergia tra più partner: il comune di Grinzane Cavour, quello di Alba, l’Enoteca regionale piemontese Cavour e l’Ente turismo Alba Langhe Monferrato Roero.

Spiega il presidente dell’Enoteca Roberto Bodrito: «Sarà uno spazio espositivo innovativo, che permetterà di entrare a pieno nella cultura vitivinicola del nostro territorio. Come Enoteca abbiamo collaborato con l’Ente turismo per la messa a punto del progetto: il nostro ringraziamento va alle amministrazioni di Grinzane e Alba, che contribuiranno alla sua realizzazione».

Il museo sorgerà attorno alle mura del castello in cui visse Cavour, tra vigne che sembrano giardini: si partirà dal nuovo belvedere adiacente al municipio e si proseguirà per un percorso espositivo e narrativo attorno al perimetro del maniero. Sarà senza barriere architettoniche, in modo da permetterne la fruizione anche alle persone diversamente abili. Aggiunge Bodrito: «Il comune di Grinzane metterà in sicurezza i muri perimetrali, mentre il comune di Alba finanzierà la realizzazione del percorso, con la passerella e le installazioni: si tratterà di un ulteriore valore aggiunto per il castello e per tutto il territorio, offrendo ai tanti turisti italiani e stranieri la possibilità di conoscere a pieno la nostra essenza». Riguardo al contributo del Comune di Alba, la Giunta ha previsto uno stanziamento di 75mila euro, annunciato durante l’ultimo consiglio comunale.

Francesca Pinaffo