Innovazione e territorio al Piera Cillario

SCUOLA «Oggi è importante restituire all’istruzione professionale la sua identità peculiare: la scuola intesa come laboratorio dell’innovazione, con un forte legame con il territorio e allo stesso tempo capace di avere una costante apertura verso le figure professionali più richieste»: così la dirigente Paola Boggetto parla dell’offerta formativa dell’istituto professionale Piera Cillario Ferrero, che ha appena compiuto cinquant’anni.

Nella sede di Alba sono quattro gli indirizzi: servizi commerciali, che al terzo e al quarto anno prevede anche approfondimenti sulla gestione dell’azienda vitivinicola; servizi commerciali con curvatura turistica, per formare professionisti nel campo della ricezione turistica; sanità e assistenza sociale, che offre ai diplomati le competenze necessarie per lavorare all’interno di asili nido, comunità e altre strutture dell’ambito socio-sanitario; gestione delle acque (l’ex chimico-biologico), l’indirizzo più recente, che fornisce le conoscenze necessarie per lavorare nel campo della gestione del ciclo dell’acqua, grazie all’acquisizione di competenze in ambito microbiologico, chimico e impiantistico. Sempre ad Alba, sono attivi i corsi serali aperti agli adulti. Ci sono due indirizzi: servizi commerciali e sanità e assistenza sociale.

A Neive si trova la sede dell’arte bianca, l’indirizzo di enogastronomia che offre agli studenti tecniche di base e avanzate nel campo della pasticceria. C’è poi la sede di Cortemilia, con l’indirizzo industria e artigianato per il made in Italy, dedicato alle tecniche operative e organizzative per l’agroalimentare, la principale vocazione dell’area a partire dalla filiera della nocciola.

Per la sede albese, è in programma una serata il 3 dicembre, alle 20.30. La scuola sarà a disposizione dei ragazzi di terza media e delle loro famiglie in due date: il 14 dicembre, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17; l’11 gennaio, dalle 9 alle 13. A Neive la serata informativa è in programma il 16 gennaio, dalle 18 alle 20. Due i momenti di scuola aperta: il 15 dicembre, dalle 10 alle 18; l’11 gennaio, dalle 9 alle 12.30. Non mancheranno le occasioni per conoscere la realtà di Cortemilia, con l’aperiscuola del 3 dicembre, dalle 18 alle 21. Le date di scuola aperta: 14 dicembre, 18 gennaio e 25 gennaio, dalle 8 alle 12.30.

f.p.

SPECIALE SCUOLE APERTE