In arrivo altre piste ciclabili a Bra

BRA La città della Zizzola sempre più a misura di ciclista. Dopo le importanti riqualificazioni di alcune vie, adesso l’Amministrazione comunale pensa ai ciclisti, anche grazie al cospicuo finanziamento della Regione Piemonte, utile sia a realizzare nuove piste ciclabili sia a mettere in campo interventi di manutenzione di quelle esistenti.

Commenta l’assessore Massimo Borrelli, che ha la delega al Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile): «Al momento, disponendo già dei denari erogati dalla Regione, abbiamo avviato la ricerca della ditta che farà questi interventi e, nella prossima settimana, dovremo formalizzare l’incarico». Poi aggiunge: «Il nostro piano operativo, che prevede la realizzazione di nuove piste ciclabili e la manutenzione di quelle esistenti, ha un valore complessivo di 150mila euro, 75 mila dei quali arrivati dal contributo regionale».

Il primo intervento sarà la realizzazione di una nuova pista ciclabile, sul lato destro del viale Madonna dei fiori, andando verso la frazione Bandito. Poi ci sarà il completamento di quella di strada Crosassa e strada Cà del Bosco, i cui lavori erano stati avviati dalla Dimar Spa, a scomputo degli oneri di urbanizzazione per l’ampliamento del Mercatò Big. Verrà poi rifatta la pista di corso Monviso su entrambi i lati, mentre quella già presente verrà trasformata in un camminamento pedonale.

A seguire sarà realizzata la parte mancante su viale Rimembranze ed effettuata la manutenzione di quella esistente sullo stesso viale. Aggiunge Borrelli: «La vera scommessa, elaborata anche con i tecnici dell’azienda Mobiliter, sarà quella di procedere con la realizzazione delle ciclabili anche nel centro cittadino». I ragionamenti che hanno avviato amministratori e tecnici Mobiliter, oltre a prevedere una nuova viabilità e ulteriori parcheggi, immaginano anche di dotare la parte alta della città, attraverso via Craveri, di una ciclopista, che permetta anche a tanti studenti di raggiungere la loro scuola a bordo delle due ruote. Conclude Borrelli: «La nostra Amministrazione sta lavorando da anni sul tema della mobilità sostenibile, privilegiando coloro che usano la bici, anche per migliorare la qualità dell’aria».

Valter Manzone