Chef albesi in tour: Larossa in finale nel concorso Sina, Crippa cucina a 1.700 metri

ALBA Domani, martedì 28 gennaio alle 20 nel nuovo ristorante Il giardino dell’hotel Sina Villa Medici di Firenze, va in scena la finale di Sina chef’s cup contest, una gara tra coppie di chef stellati.  A contendersi la vittoria della settima edizione saranno Andrea Pasqualucci (ristorante Moma di Roma, una stella Michelin) con l’antipasto Baccalart ispirato a Jackson Pollok e Andrea Larossa (ristorante Larossa di Alba, una stella Michelin) con la ricetta del secondo intitolato Ultrapurple e ispirato al pigmento color porpora. Allo chef di casa Luigi Incrocci sono affidati il primo e il dessert.

A fine serata arriverà il responso della giuria, formata da giornalisti ed esperti del settore come Marco Gemelli, Chiara Aiazzi e Jacopo Mariutti, secondo i criteri di aderenza al tema scelto, bontà del piatto, rapporto qualità-prezzo, valore estetico e artistico.

Enrico Crippa

L’eccellenza gourmet sale in quota è il titolo scelto per la serie di appuntamenti con grandi chef organizzati dalla Prato Nevoso Spa per arricchire il calendario degli eventi che la località monregalese. Lunedì 3 febbraio salirà ai 1.700 metri dello Ski grill chalet Enrico Crippa, classe 1971 da Carate Brianza, premiato con le tre stelle Michelin per i piatti sfornati nel ristorante Il duomo di Alba. «Siamo orgogliosi di avere Crippa tra gli chef del nostro evento», spiega Gian Luca Oliva. «Un nome destinato ad accrescere il prestigio della nostra rassegna culinaria nata con l’intento proprio di portare la cucina gourmet ad alta quota. Stavolta ci riusciremo ai massimi livelli».