Dal Cpia di Alba a Madrid per aprire collaborazioni internazionali

ALBA Un’occasione formativa per docenti, pensata per aprire collaborazioni internazionali e arricchire l’offerta formativa: si tratta di Erasmus+, il progetto europeo pensato per favorire lo scambio di esperienze didattiche tra gli Stati dell’Unione europea. Sul territorio ha aderito al processo il Cpia di Alba, Bra e Mondovì, il centro provinciale per l’istruzione degli adulti, che sotto le torri ha sede in corso Michele Coppino. La prima mobilità è stata realizzata a metà dicembre con la Spagna: la referente Emanuela Pugliese, insieme agli insegnanti Anna Nervo, Marina Magnaldi e Consolato Marmoro, accompagnati dal dirigente scolastico Roberto Buongarzone, hanno trascorso una settimana a Madrid. Oggetto della visita alcuni Cepa, i centri di educazione per gli adulti, e alcuni Crif, centri di formazione per insegnanti.

f.p.