Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Dazi Usa, Gribaudo (Partito democratico): consegnate al Ministro 18mila firme dei vignaioli

ROMA «Ieri al Ministero dell’agricoltura ho consegnato al ministro Teresa Bellanova le 18mila firme raccolte in pochi giorni dai vignaioli italiani, per difendere il nostro vino e tutto il nostro agroalimentare dai pericolosi dazi di Donald Trump. Si tratta di un settore di export che vale miliardi di euro, migliaia di posti di lavoro e porta ricchezza sui territori, specie nelle aree interne», lo dichiara la vicecapogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, ieri al Ministero insieme a Maltilde Poggi dell’associazione Vignaioli indipendenti e a una delle vignaiole promotrici dell’iniziativa, Marilena Barbera.

Fra i promotori anche tanti vignaioli cuneesi, che hanno aderito massicciamente alla raccolta di firme. «Il ministro Bellanova ha dichiarato che farà tutto quanto è in suo potere: già è iniziata l’interlocuzione con le ambasciate europee e chiederà un intervento al prossimo consiglio dei ministri dell’Unione europea. Non esiterà a incontrare e a discutere con gli americani se necessario, perché non deve esserci nemmeno trattativa su questo argomento: i dazi sul vino e sull’agroalimentare italiano devono essere fermati. Complimenti e grazie ai vignaioli di tutta Italia che si sono uniti per difendere il Made in Italy e l’eccellenza che rappresentano!».