Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Il Festival della vita celebra la decima edizione con donazioni di libri e giochi

NELLE DIOCESI CAMPANE  “Vivere e… viaggiare” sarà il titolo del decimo Festival della vita, dal 22 gennaio al 2 febbraio nelle diocesi di Amalfi-Cava, Aversa, Capua, Sulmona e Teano-Calvi, promosso dal centro culturale San Paolo Onlus, con l’adesione di diverse realtà operative, ecclesiastiche, scolastiche e associative nazionali.

Il tema proposto è quello di considerare la vita come un viaggio, un uscire da sé per andare incontro a Dio e ai fratelli; per questo è importante abbracciare la vita degli uomini e delle donne che incontriamo nelle nostre strade e riflettere sulle possibili vie da percorrere per prendersene cura, superando l’indifferenza della “cultura dello scarto”.

Il festival vuole essere un’esperienza culturale che mette al centro la vita, considerata sotto diversi aspetti: dalla prevenzione alla cura, dal divertimento alla cultura, dallo sport allo spettacolo, dall’amicizia alla solidarietà. Come ha detto papa Francesco lo scorso febbraio in occasione della Giornata per la vita: «Prendersi cura della vita esige che lo si faccia “durante tutta la vita” e fino alla fine. Ed esige anche che si ponga attenzione alle “condizioni di vita”: la salute, l’educazione, le opportunità lavorative e così via; insomma, tutto ciò che permette a una persona di vivere in modo dignitoso».

Per celebrare questa speciale edizione del festival, sarà donata una piccola biblioteca alle Clarisse dell’Immacolata a Pietravairano (Ce), un fondo libri all’istituto comprensivo 58° J.F. Kennedy di Scampia (Na) e dei libri con dei giochi alla Casa del bambino della Black and white.

Visitando il sito Internet www.festivaldellavita.it, si può scaricare il programma dettagliato delle manifestazioni.

c.w.