Muore a 109 anni Pierina Botto, una delle donne più anziane della Granda

MONCHIERO Si svolgeranno domani pomeriggio (giovedì 2 gnnario) alle 15 nella parrocchia di Monchiero, i funerali di Pierina Botto, vedova Pira, la “nonnina” di 109 anni, che da 16 anni viveva nella casa di riposo Don Ocole di Monforte d’Alba.

Pierina Botto, una delle donne più anziane della Granda, monfortese di nascita, si era trasferita nel vicino comune di Monchiero, dopo il matrimonio con Pietro Pira. Grande lavoratrice, aveva allevato tre figlie e molti nipoti, sempre con il sorriso e una canzone sulle labbra. Passione questa confermata anche dal personale della struttura residenziale : «Quando le capitava di assistere a qualche scambio di opinione tra gli ospiti, che magari si faceva vivace, Pierina – per stemperare la tensione – intonava una vecchia canzone. Non di rado qualche altra ospite la seguiva e il clima diventava subito più tranquillo».

Conclude suor Riccarda, la religiosa dell’ordine delle Luigine, che vive e opera nella struttura: «La signora Pierina è sempre stata una donna serena, costantemente attorniata dall’affetto delle figlie, dei nipoti e dei pronipoti». Pierina Botto lascia le figlie Franca ed Elda (la terza figlia Ida è già deceduta), il genero Marcello e i nipoti Donatella, Stefania, Simona, Sara e Gianluca, con 8 pronipoti. Stasera (mercoledì 01 gennaio) alle 20.30 la recita del rosario, sempre nella parrocchiale di Monchiero.

Valter Manzone