Roreto celebra i 400 anni di vita parrocchiale

RORETO DI CHERASCO 500 anni di storia religiosa e 400 anni di vita parrocchiale: la frazione cheraschese di Roreto si appresta a celebrare queste tappe importanti, alla riscoperta delle proprie origini comunitarie. La parrocchia venne eretta canonicamente a fine Cinquecento: in precedenza la sinistra Stura dipendeva  dalla Madonna del popolo di Cherasco. I documenti attestano però l’esistenza della chiesa di Santa Maria delle Fontane funzionante già come tale già dal 1520. Il primo parroco residente fece il suo ingresso principale un secolo dopo, il 12 gennaio 1620.

L’attuale parroco, don Daniele Mollo, ha deciso di festeggiare questo doppio avvenimento.

Mercoledì 15 gennaio (ore 21),  nel teatro parrocchiale, si terrà la presentazione del libro “L’Assunta di Roreto. 400 anni di fede, arte, storia e cultura”, con l’autore Bruno Taricco e l’intervento di Gian Mario Ricciardi.

La settimana di celebrazione vedrà la conclusione sabato 18 gennaio (ore 21), con il concerto spirituale “Mysterium salutis” dalla corale polifonica di Roreto e dell’Alba vocal ensemble, direttore Giuseppe Olivero e Gabriele Studer all’organo. Le pagine di polifonia sacra saranno introdotte da don Claudio Carena.

c.l.