Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

“Scimmione e negro di m…”: insulti razzisti al calciatore quattordicenne che aveva segnato 4 gol

Insulti razzisti a due calciatori dell’Under 14 del Busca, squadra di calcio della provincia di Cuneo. A denunciare l’episodio, accaduto ieri, domenica 19 gennaio, a Tarantasca durante la partita vinta 8 a 2 dal Busca contro il Dronero, è Luca Pavan, consigliere comunale di Busca, educatore e padre di uno dei giovanissimi calciatori insultati. «Ieri mattina, durante la partita Busca-Dronero, valida per il campionato provinciale Under 14, un giocatore della Pro ha apostrofato un giocatore del Busca, originario della Costa d’Avorio, la cui unica colpa – scrive Pavan sul social – era di aver segnato loro 4 gol, dicendogli “scimmione e negro di m…”. E a mio figlio, adottato, con padre naturale di origini marocchine, “tornatene in Marocco”». «Oltre a quanto raccontato da mio figlio anche i genitori dagli spalti hanno sentito – aggiunge -. Come genitore, educatore e per aver allenato tanti anni in passato la Pro, sono davvero triste. L’arbitro non ha sentito ma i genitori sì. E gli allenatori? Spero davvero che riusciamo a fare un salto di qualità educativo e culturale, noi e i nostri figli».

Ansa