Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Il vento di Foehn spazza il Piemonte, domani previste forti raffiche

TORINO  Temperature da primavera inoltrata in Piemonte a causa delle raffiche di vento caldo, il Foehn, che da ieri soffia sulle Alpi con raffiche che in Valle di Susa hanno raggiunto i 100 chilometri orari. A Pinerolo il termometro ha superato i 25 gradi, 23 ad Avigliana (Torino), 21 a Perrero Germanasca, 18 a Pino Torinese. A Barge, in provincia di Cuneo, sono stati registrati 20 gradi.

Sempre a causa del forte vento due incendi sono divampati la scorsa notte, tra Susa e Bussoleno, nel Torinese: uno a Coldimosso e uno a Santa Petronilla, vicino alla linea ferroviaria Torino-Bardonecchia. I due focolai, domati dai vigili del fuoco, sono stati alimentati dal vento.

Domani, martedì 3 febbraio la discesa di una perturbazione dal nord Europa farà aumentare ancora l’intensità dei venti, che assumeranno carattere di burrasca in montagna. La quota neve sarà in repentino calo, in alcune zone fino a 800-mille metri. In calo anche le massime. Solo nel pomeriggio di mercoledì è previsto il calo del vento.

Raffiche di vento, prestare massima attenzione

La previsioni di venti forti per martedì 4 febbraio sono riportate nel bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi da Arpa Piemonte che raccomanda di prestare massima attenzione e di mettere in sicurezza strutture in altezza come ponteggi mobili, gru e banner pubblicitari.

L’Agenzia regionale per l’ambiente spiega che il fenomeno è originato da una saccatura proveniente dalla Scandinavia, che sta convogliando sul Piemonte intense correnti nordoccidentali. Sono attese raffiche raffiche fino a 140 km/h in quota e oltre 90 km/h sulle pianure.