Inaugurata la prima colonnina pubblica per i veicoli elettrici

MOBILITÀ E AMBIENTE La sinergia tra il Comune di Bra ed Egea, avente per obiettivo la mobilità sostenibile, ha reso possibile l’attivazione, la scorsa settimana, della prima stazione pubblica per la ricarica di veicoli elettrici in città.

È situata in pieno centro (piazza Caduti di Nassiriya, di fronte al Movicentro), in una posizione comoda per il rapido accesso alla stazione ferroviaria e al capolinea dei bus. Con due aree di sosta dedicate, la colonnina ha due prese di ricarica da 22 kW l’una e consente, per ogni ora di ricarica, di accumulare un’autonomia fino a 150 chilometri. È possibile utilizzare la stazione attraverso l’App Egea green mobility. I clienti Egea, scaricando l’App, potranno scegliere di ricevere il costo delle ricariche direttamente sulla bolletta relativa ai loro consumi di energia elettrica e gas, mentre i clienti occasionali potranno pagare immediatamente la ricarica, utilizzando carta di credito o Paypal. A presentare la prima stazione pubblica di ricarica in città sono stati il sindaco Gianni Fogliato, l’assessore alla mobilità sostenibile Massimo Borrelli, l’amministratore delegato di Egea Pierpaolo Carini e il responsabile del settore energie rinnovabili Massimo Cellino.

«Crediamo nell’importanza della promozione di una nuova cultura della mobilità nella città», hanno commentato il sindaco Fogliato e l’assessore Borrelli. «La colonnina per la ricarica, per la cui collocazione ringraziamo Egea ed Enel X, si inserisce nell’ambito di un insieme di misure adottate negli ultimi anni dal Comune per una maggiore sostenibilità e sensibilità ambientale: queste scelte significano anche cogliere nuove opportunità, in termini turistici (si pensi agli itinerari in e-bike sul territorio) e di competitività».

Ha aggiunto Carini: «La presenza in città di questa prima stazione di ricarica per mezzi elettrici è il risultato di un positivo dialogo tra pubblico e privato. Questa sinergia porterà a breve all’attivazione di una seconda colonnina, in frazione Pollenzo. Tutto questo si inserisce in un progetto ben più ampio che prevede l’installazione di oltre 300 colonnine in più di 100 Comuni del territorio Unesco e del Nord-Ovest d’Italia».

Ha concluso Borrelli: «Una terza stazione di ricarica troverà posto in piazza Spreitenbach, grazie al bando della fondazione Crc: qui sarà un’altra azienda a occuparsi, nei prossimi mesi, della sua installazione».

Valter Manzone