Le donne in Parlamento, Telaracconto mette in scena Aristofane

ALBA Giovedì 27 febbraio alle 21 al Cinema-teatro della Moretta si terrà una serata all’insegna del teatro con lo spettacolo Le donne al Parlamento, liberamente tratto da un testo di Aristofane. Un gruppo di donne si traveste da uomo per partecipare all’assemblea cittadina e prendere in mano la guida della città. La prima parte resta fedele all’autore, mentre la seconda scivola in un’atmosfera più intimista e contemporanea con parti del tutto nuove. Si tratta di un lavoro che mette al centro la figura della donna e della sua libertà di azione e parola, attraverso giochi di equivoci e di genere, spaziando dal comico all’intimismo; in un percorso che dalla classicità ci accompagna nella modernità, raccontato con eclettismo recitativo e minimalismo scenico.

La compagnia albese Telaracconto nasce all’interno della scuola di Teatro di tela, realtà che negli ultimi anni ha visto un continuo fiorire di corsi e produzioni. I membri di Telaracconto arrivano da realtà ed esperienze differenti e ciò che li accomuna è la formazione presso Teatro di tela e la voglia di giocare con il teatro con serietà, impegno e determinazione, ma per passione; per nessuno si tratta di un lavoro stabile. L’intenzione del gruppo è portare in scena un lavoro di qualità, affrontato con professionalità e determinazioni. Per questo è stato assunto un regista professionista, Simone Faraon, attivo come insegnante, attore e regista nel torinese. Due repliche sono già in programma: il 19 aprile nella Parrocchia del Divin Maestro di Alba con uno spettacolo di beneficenza per Dynamo camp e il 17 giugno al ristorante Lector in tabula a Piobesi d’Alba.

li.fe.