Levice: la rinascita di palazzo Scarampi

LEVICE Sarà l’impresa Bertola costruzioni di Gorzegno a realizzare il restauro e la manutenzione di palazzo Scarampi. Il progetto, redatto dall’architetto Piero Dotta di Cortemilia con il finanziamento di 200mila euro da parte della Regione, prevede il rifacimento del tetto, il consolidamento delle mura e il ripristino delle facciate verso il giardino. In primavera, grazie a un finanziamento del Gal Langhe e Roero, partiranno anche i lavori per la riqualificazione del giardino: se ne occuperà l’impresa Walter Gallo di Feisoglio su progettazione dello studio Musso di Piozzo.

Il palazzo, costruito all’inizio del 1700 dal marchese Luigi Galeazzo Scarampi, è un luogo fondamentale e significativo per Levice, sia per la sua posizione nel cuore del paese, sia per l’importante funzione che ha sempre avuto: un tempo dimora signorile e, oggi, luogo di ritrovo e aggregazione con bar e negozio di alimentari. Sul fabbricato, acquisito dal Comune in due differenti periodi, tra la fine del secolo scorso e il 2009, sono già stati fatti importanti lavori di restauro che hanno permesso di realizzare un bar, una cucina attrezzata, un negozio di alimentari, un info-point e due bagni al piano terra, oltre a due appartamenti al primo piano. Nei sotterranei, invece, la ristrutturazione delle vecchie mura che servivano come cantine e scantinati ha permesso di ottenere un crotin per l’organizzazione di eventi culturali, musicali, artistici, gastronomici, mostre e convegni.

Per questi locali, le fondazioni Crc e Crt hanno stanziato diecimila euro ciascuna per l’installazione di un impianto di ventilazione e la sostituzione di alcuni infissi, per risolvere il problema dell’umidità. Dice il sindaco Francesca Rovello: «Palazzo Scarampi è un sito fondamentale per il paese e la nostra Amministrazione vuole valorizzarlo il più possibile per farlo diventare un luogo simbolo, dedicato alla promozione turistica, culturale, artistica e agricola». Conclude il sindaco: «La realizzazione di questo obiettivo avverrà attraverso diversi progetti, come l’albergo diffuso e la sede di un consorzio di tutela dei prodotti tipici di Levice».

Fabio Gallina