Partita con Guido Harari una grande stagione di “Andrea Chi? Storyteller” su Radio Alba

TEATRINO «Tutti hanno una storia da raccontare, basta solo domandare e mettersi in ascolto». Così ha esordito lo speaker radiofonico Andrea Vico nel dietro le quinte della conferenza di presentazione, al Teatrino di via San Paolo del programma “Andrea Chi? Storyteller”, sabato 18 gennaio.

Il format radiofonico di story telling, dopo il debutto nel 2019, è confermatissimo, anche per questa seconda stagione, a partire da gennaio, con 12 episodi, sulle frequenze dell’emittente Radio Alba.

«Spostare l’attenzione dall’opera all’autore, questa la filosofia del programma: spesso i cantautori parlano di se nei loro testi, noi andiamo oltre la semplice intervista promozionale per passare all’introspezione». Come funziona? Una sola domanda, il più classico fra i quesiti quel “raccontami una storia” che è una finestra sul possibile.

«Alcuni artisti come i Mau Nera (in onda in un episodio) hanno raccontato una vicenda inventata, una cantante ha iniziato a parlare dell’esperienza del nonno, partigiano: quando ha levato lo sguardo noi piangevamo tutti» prosegue Vico. «Gli episodi della prima stagione, nel 2020, verranno trasmessi da GRP».

Stabilito il come e il quando, veniamo alle altre domande a partire dal chi. «Protagonisti sono gli autori di quella musica scritta e suonata dai nostri vicini» a parlare è Claudio Rosso, editore di Radio Alba. «Siamo un’emittente “glocal” che punta sul radicamento territoriale in un periodo felice non solo per le grandi emittenti».

Funziona così lo staff tecnico del programma, che arruola il direttore tecnico Marco Valsania e il fotografo Fabrizio Ambrosio sceglie gli artisti più promettenti del panorama locale. «Diamo la possibilità a un giovane under 30 di presentarsi gli altri non abbiamo bisogno di chiedere, grazie a una passaparola virtuoso» riprende Vico. Il countdown verso il primo episodio è già partito, guest star dell’opening di stagione, in onda domenica 26 gennaio, il fotografo Guido Harari, tanti i nomi che si avvicenderanno fino a dicembre. Noti e sconosciuti come Bad Bones, Rebel Plaza, Le Forbici, Stona, Greace, Chiara Rosso, Mau Nera, Laeti, Roncea, Orlando Manfredi, Sedona per un viaggio musicale in questo angolo di Piemonte.

Davide Gallesio