Rapina a Narzole, tre malviventi a volto coperto minacciano e derubano un anziano

NARZOLE L’irruzione in un’abitazione di via Silvio Pellico, nel concentrico del paese, è avvenuta alle 19.30 di venerdì 7 febbraio. Tre malviventi a volto travisato hanno costretto un anziano di 80 anni ad aprire il cassetto di un mobile nel quale si trovava denaro contante, che hanno asportato prima di darsi alla fuga.

«I tre rapinatori non hanno esibito armi, ma hanno asserito di esserne in possesso», spiega il tenente colonnello Marco Pettinato dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri. «Non hanno usato violenza nei confronti della vittima, alla quale hanno sottratto qualche migliaio di euro. A scopo cautelare l’anziano è stato trasferito all’ospedale di Bra per accertamenti, visto lo shock subito».

A intervenire, oltre ai militari della Stazione di Narzole, il Nucleo operativo della Compagnia di Bra, che indaga su un episodio affine per modalità ai precedenti di Pocapaglia, Alba e Castiglione Falletto, avvenuti tra la fine di dicembre e i primi giorni di gennaio. Le rapine erano avvenute sempre ai danni di privati cittadini, all’interno delle loro abitazioni, senza atti di violenza, ma affermando di essere in possesso di armi. In un caso una vittima era anche stata legata con fascette di plastica da elettricista. «Stiamo lavorando in questa direzione anche per valutare possibili collegamenti fra i diversi episodi», conclude il tenente colonnello Marco Pettinato.

Davide Gallesio