Treni e pendolari: da venerdì 28 febbraio parte l’erogazione degli sconti su alcuni abbonamenti

TORINO Prende il via il 28 febbraio l’erogazione del Bonus pendolari a favore dei cittadini residenti in Piemonte, per il quale la Regione ha stanziato 700mila euro sulla vendita di abbonamenti mensili e plurimensili validi per marzo, aprile e maggio 2020.

Gli sconti sono differenziati a seconda della tariffa di partenza: 3% per gli abbonamenti Formula sia mensili sia annuali con zona Pin; 5% per gli abbonamenti Formula sia mensili sia annuali con zona e tratte, Regionali Trenitalia Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia; 10% per i mensili e annuali Piemonte integrato e Regionali Trenitalia Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia e Regionale Piemonte con applicazione sovraregionale Trenitalia. Sono esclusi gli abbonamenti Formula emessi solo per l’acquisto delle cosiddette zone ad eccezione di quelli che comprendono il Pinerolese.

I pendolari del Chierese che utilizzano il Servizio ferroviario metropolitana Sfm1 hanno tempo due giorni, fino a fine mese, per chiedere il bonus una tantum per gli anni 2018 e 2019: ai residenti e ai lavoratori che utilizzano la tratta Torino-Chieri è stata riservata una compensazione per i disagi subiti in questi anni pari a un mese di abbonamento (circa 58 euro di media), da richiedere esclusivamente alla stazione Torino Lingotto.