Truffa dell’oro, due anziani raggirati da falsi tecnici della rete idrica

Immagine di archivio.

GUARENE Sono due anziani di 75 e 80 anni, residenti in due diversi stabili, le vittime del raggiro messo a segno da malfattori che si sono qualificati come tecnici della rete idrica, mercoledì 29 gennaio. I fatti sono avvenuti in via Bouillargues, nei pressi degli impianti sportivi del concentrico.

«Sono stati sottratti circa mille euro in contanti oltre a preziosi» spiega il sindaco del comune roerino, Simone Manzone. «Hanno convinto queste due persone a mettere denaro e gioielli in contenitori quindi hanno chiesto loro di uscire di casa per poter eseguire le bonifiche».

A rendere più plausibile l’atto criminale è stato un precedente intervento eseguito dalla Tecnoedil per la riparazione di una conduttura fognaria. «Stiamo investendo per potenziare le capacità operative della nostra Polizia locale che ha già dato prova di efficienza», prosegue il primo cittadino. «Ma non basta servono le segnalazioni dei cittadini al 112 e allo sportello comunale per rendere più efficace l’azione congiunta dei Carabinieri e dei nostri agenti».

Davide Gallesio