Alla Sebaste il premio Industria felix

GRINZANE CAVOUR Tra le 62 aziende più performanti e affidabili a livello finanziario, gestionale e sostenibile. Motivazione: «Miglior bilancio conseguito da un’azienda con amministratore delegato under 40». Il libro dell’azienda dolciaria Sebaste golosità dal 1885 si arricchisce di un altro prezioso capitolo, a conferma di come questa realtà stia lavorando con grande passione e professionalità. All’Unione industriale di Torino sono stati presentati l’inchiesta di Industria felix magazine e il rapporto Pmi Piemonte sulla situazione finanziaria delle attività lavorative nella nostra regione, in Liguria e in Valle d’Aosta. Insieme alla Sebaste, in provincia di Cuneo sono state premiate Beco, Siscom, Tomatis lamiere, Spar e Wartsila Apss . Il quadro generale del Piemonte è in crescita: si registrano 8mila società di capitali con ricavi superiori ai 2 milioni di euro, che complessivamente fatturano 229 miliardi di euro (+3,1 per cento sull’anno precedente) con 766mila addetti (+2,7 per cento).

Rispetto a questo campione, quasi 88 imprese su 100 hanno prodotto utili e registrato segni positivi nel 79,6 per cento dei casi per il Roi (return of investment: redditività del capitale investito) e nell’87,6 per cento per il Roe (return on common equity: l’indice di redditività del capitale proprio).

Egle Sebaste dichiara con soddisfazione: «Il conseguimento di questo premio mi fa molto piacere in quanto attesta che l’ingresso, ormai pienamente operativo, della quinta generazione nella nostra azienda di famiglia, ha contribuito a migliorarne la situazione economica e finanziaria. Per me si tratta di una grande soddisfazione ed è motivo di tranquillità per il futuro». Ed è lo stesso Matteo Rossi Sebaste a confermare il pensiero della madre: «In questo momento di passaggio generazionale, il premio è per me innanzitutto una gratificazione per il lavoro svolto dai miei genitori, e un’ulteriore spinta per la nuova generazione a fare bene e proseguire sulla strada finora intrapresa».

Conclude Matteo Rossi Sebaste: «Il riconoscimento è un risultato di squadra che rappresenta un momento di gioia e di responsabilità a fare sempre bene. Il fatto che questo premio capiti nel centotrentacinquesimo anniversario di fondazione dell’azienda, assume un significato per me ancora più stimolante».

Livio Oggero