Neive: il muro pericolante di via Massucco verrà abbattuto e ricostruito

NEIVE Nel centro storico sono in corso i lavori per il completo abbattimento del muro che costeggia via Massucco il quale, a seguito delle abbondanti piogge dello scorso autunno, risultava pericolante, con evidenti spanciature e caduta di pietre e mattoni. La via, che dalla chiesa parrocchiale scende verso l’arco di San Sebastiano, è stata chiusa al traffico, per permettere la demolizione del muro, che verrà nuovamente ricostruito, a carico dei due proprietari del terreno, con gli stessi materiali del vecchio manufatto.

«Il muro sarà ricollocato in una posizione diversa da quella originale, che permetterà l’allargamento della sede stradale, e la possibilità di rendere la strada, attualmente a senso unico, percorribile a doppio senso. Inoltre il Comune provvederà alla messa in sicurezza dell’adiacente arco di San Sebastiano, effettuando un ulteriore puntellatura con la realizzazione di un blocco costituito da due pali trivellati in cemento armato», spiega il sindaco Annalisa Ghella.

I lavori di ristrutturazione della torre dell’orologio stanno per concludersi, con gli ultimi interventi per rendere accessibile al pubblico l’entrata e la salita al manufatto medievale, e per il prossimo mese di aprile è prevista l’inaugurazione. «Per quanto concerne le prossime opere, abbiamo partecipato al bando Distruzione della fondazione Crc, presentando il progetto per l’abbattimento della vecchia palestra di Neive Capoluogo, ormai inagibile da anni, e la sua completa ricostruzione. È stato anche presentato un progetto per la sessione generale, sempre della Crc, per migliorare la viabilità in via De Revello, con la realizzazione di nuovi marciapiedi», conclude il sindaco Ghella.

Silvana Fenocchio