Raccolti 1.600 euro da devolvere all’Airc

SOLIDARIETÀ Nei giorni scorsi l’istituto comprensivo Piave-San Cassiano è stato il punto di riferimento cittadino per la distribuzione delle arance della salute nell’ambito della campagna “Cancro, io ti boccio”, promossa nelle scuole dall’Associazione italiana per la ricerca sul cancro.  Accanto alla vendita al pubblico la fondazione Airc è presente negli istituti scolastici con l’obiettivo di diffondere conoscenze sugli stili di vita salutari e il significato della ricerca scientifica, avvicinando i giovani all’impegno civico e al volontariato.

Il punto per la distribuzione delle arance è stato allestito nella scuola media Macrino, con la partecipazione attiva degli alunni del secondo anno che hanno accolto sia i colleghi studenti che il pubblico esterno. Nel programma didattico del plesso è previsto un progetto di educazione alimentare con approfondimenti legati alle patologie cancerogene.

L’attività è stata coordinata dall’insegnante Claudia Fenoglio insieme ad altri docenti, con la collaborazione del personale ausiliario tecnico-amministrativo e di un gruppo di genitori; complessivamente sono state vendute circa 180 reticelle per un ammontare pari a 1.624 euro.

La proposta, reiterata negli anni, si dimostra efficace poiché unisce studenti e famiglie su temi centrali quali cultura della salute, prevenzione e ricerca, costituendo un vettore importante di beneficenza e solidarietà.

al.bo.