Canale: per gli ospiti della casa di riposo negativi al Covid-19, il Comune propone il trasferimento

CANALE Il sindaco Enrico Faccenda fa il punto della situazione in merito ai positivi alla casa di riposo Pasquale Toso. «Sono esterrefatto dalla faciloneria e dalla superficialità di chi scrive dati inesatti scatenando il panico oppure di chi scrive che si voglia tenere qualcosa nascosto», commenta il Sindaco. «A oggi, dopo due mesi di battaglia, i decessi per coronavirus sono 11 nella casa di riposo e 4 in ospedale. Un numero alto, che ha creato dolore a tante famiglie e ha segnato la nostra comunità. Negli ultimi quindici giorni si sono verificati tre sopralluoghi a sorpresa delle commissioni di vigilanza e dei Nas e una richiesta a medici esterni dell’Usca per il controllo delle cartelle cliniche e la visita dei pazienti. Dai sopralluoghi è emerso che le terapie e i protocolli sanitari sono corretti e le condizioni generali della casa di riposo sono ottimali. In pratica si sta facendo tutto quanto è umanamente e scientificamente possibile», prosegue Faccenda.

«Alla luce di ciò, data la presenza di molti ospiti negativi al Covid-19, l’Amministrazione propone, a chi pensa che i propri familiari possano avere necessità di un rapporto diretto (sospeso dal 23 febbraio) o che possono giovarsi delle cure dei propri parenti, magari assistiti dei medici di famiglia e dai servizi  dell’Asl, di provvedere al trasferimento degli ospiti nelle proprie case o in strutture  alberghiere, pagate dall’amministrazione nel caso in cui le abitazioni non fossero adatte a  ricevere il congiunto», prosegue Faccenda, che conclude: «Questo indirizzo è stato preso nell’ottica di assecondare tutte le decisioni che vorranno intraprendere i parenti degli ospiti della casa di riposo, rimarcando la piena disponibilità alla collaborazione. Con dispiacere avviso che da oggi segnalerò alle autorità competenti tutti i falsi allarmi procurati per le valutazioni del caso», conclude il sindaco.

Elena Chiavero