La fondazione Crc assegna 600mila euro a consorzi socio assistenziali, cooperative sociali, associazioni e Croce rossa

AGGIORNAMENTO

CUNEO Fondazione Crc di Cuneo ha assegnato altri 250 mila euro si progetti che hanno partecipato al Bando emergenza per il sociale la cui dotazione è stata aumentata da 500 a 600 mila euro, in considerazione dell’alto numero di domande arrivate, 96 per un importo complessivo richiesto di 1 milione e 820 mila euro. Sono erogazioni a case di riposo e associazioni per sanificazioni, dispositivi di protezione per gli operatori, allestimenti di spazi per l’emergenza Coronavirus, tutela delle fasce deboli. La Fondazione aveva già stanziato altri 500 mila euro per la aziende sanitarie e ospedaliere pubbliche della provincia di  Cuneo.

«Abbiamo ampliato il budget e ci siamo impegnati a raddoppiare l’importo delle donazioni di privati: testimonianza di quanto la nostra comunità consideri prioritario essere a fianco delle categorie più deboli», spiega il presidente della Fondazione Crc, Giandomenico Genta.

I contributi deliberati verranno presto pubblicati sul sito www.fondazionecrc.it

Nella prima assegnazione un sostanzioso contributo di 35mila euro è andato al consorzio socioassistenziale albese per implementeremo i buoni pasto e le forme di sostegno per le persone in condizioni di povertà e per acquistare ulteriori dispositivi di protezione per gli operatori. Tra Alba e Bra sono stati assegnati anche 12mila euro a Progetto Emmaus; 4mila alla cooperativa Alice; mille ad Astrolavoro; 2mila al Centro accoglienza della Caritas; 15mila al Comune di Bra e 4mila a Lunetica.

Nella prima tranche assegnati 295mila euro

CUNEO A neanche una settimana dall’apertura di un bando per finanziare iniziative supporto delle persone e delle famiglie in condizione di maggiore fragilità sociale e isolamento forzato a causa del coronavirus la Commissione di valutazione della fondazione Crc ha approvato 27 progetti assegnando 295mila euro sul mezzo milione messo a disposizione per l’emergenza.

Con questi contributi viene garantito sostegno economico ai consorzi socio assistenziali della provincia di Cuneo, alle case di riposo, alle cooperative sociali, alle associazioni di volontariato e alle parrocchie e al coordinamento provinciale della Croce rossa, al fine di garantire agli enti in prima linea condizioni di sicurezza sul lavoro e di potenziare le tante iniziative messe in campo a fianco di anziani, minori e famiglie, persone con disabilità, persone affette da patologie pregresse

«Abbiamo sostenuto con fondi significativi gli enti gestori dei servizi socio assistenziali per il ruolo fondamentale che questi svolgono nella gestione e nel coordinamento dei servizi e delle iniziative locali, tanto più in un momento complesso come quello che stiamo vivendo. In parallelo, vogliamo essere al fianco anche dei tanti enti attivi nel campo del volontariato» dichiara il presidente della fondazione Crc, Giandomenico Genta. «Una particolare attenzione è stata poi riservata agli ospiti e agli operatori delle case di riposo, strutture particolarmente colpite da questa emergenza in cui il rischio di contagio è molto alto».

Una seconda riunione della commissione di valutazione è prevista per la prossima settimana, in risposta alle numerose richieste che continuano ad arrivare. Per questa seconda tornata di contributi è ancora disponibile un budget di oltre 200 mila euro.