Sotto le cento torri i positivi al coronavirus sono 38 e i morti sono due

ALBA I soggetti attualmente positivi al coronavirus sono trentotto ma si sono registrate in città le prime due vittime affette da Covid-19. Salgono a quattro i guariti.

«Purtroppo anche nella nostra città piangiamo le prime vittime positive al coronavirus; esprimo alle famiglie la vicinanza mia e dell’intero Consiglio comunale», dichiara il sindaco di Alba Carlo Bo.
«Vedo circolare in città ancora troppe persone che, così facendo, rischiano di vanificare gli sforzi di limitare il contagio. Ormai anche nella nostra provincia gli ospedali sono in piena emergenza, quindi chiedo a ogni cittadino di fare la sua parte, restando a casa e limitando al massimo gli spostamenti».

La diffusione del contagio si può evitare con i giusti comportamenti di ciascuno, pertanto si rammenta di:

  • Non recarsi in ambulatori e punti di erogazione dei servizi sanitari, salvo urgenze, ma di telefonare preventivamente al proprio medico.
  • Riferire con completezza le informazioni su contatti e soggiorni potenzialmente a rischio.
  • Le persone anziane o affette da patologie croniche sono caldamente invitate a non uscire dalla propria abitazione, se non per urgenze, e in tali circostanze a evitare luoghi affollati e contatti stretti con altre persone.

Si ribadisce, nuovamente, l’importanza delle misure di prevenzione igienico sanitaria:

  • lavarsi spesso le mani;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • evitare abbracci e strette di mano;
  • mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
  • igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  • coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

La mappa del contagio nella nostra zona

Questa cartina è realizzata usando i numeri contenuti nei bollettini della Regione Piemonte e delle Asl e nelle diverse comunicazioni dei Comuni. Ribadiamo dunque, che non si tratta di valori completi poiché di molti casi non viene diffusa l’esatta attribuzione comunale.
Le zone colorate rappresentano i Comuni che hanno subito il contagio; le croci, invece, sono i Comuni che hanno avuto cittadini deceduti.