Dava appuntamento ai clienti davanti alla casetta dell’acqua di Isola d’Asti: arrestato un pusher

ISOLA D’ASTI Utilizzava la casetta dell’acqua del paese come riferimento per gli appuntamenti di spaccio con clienti: il pusher arrivava in bicicletta, gli acquirenti in auto, lo scambio durava pochi minuti ma la frequenza degli appuntamenti, proseguiti durante le restrizioni alla mobilità per l’emergenza sanitaria in corso, aveva destato le attenzioni dei carabinieri della stazione di Costigliole d’Asti.

I militari hanno iniziato una serie di appostamenti che si sono conclusi con l’arresto in flagranza di reato dello spacciatore, un uomo di 37 anni residente in un comune del Sud-astigiano. Le pattuglie di Costigliole, in collaborazione con gli uomini della Compagnia di Canelli, lo hanno sorpreso mentre stava vendendo una dose di eroina a un giovane di Isola, segnalato alla Prefettura come assuntore.

Dopo il fermo, per l’uomo, è stato disposto il divieto di ritorno nel territorio comunale ed è scattata la denuncia per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella sua abitazione, perquisita dai militari, sono stati rinvenuti bilancini di precisione, metadone e altre sostanze utilizzate per “tagliare” le dosi poi vendute. Immediata, per entrambi, la denuncia in relazione alla violazione delle norme restrittive della circolazione, previste dal decreto ministeriale del 26 aprile scorso.

Davide Gallesio