Intimidisce una vicina con un fucile da soft-air: denunciato per minacce e atti persecutori

TORINO Si è presentato davanti alla porta della vicina di casa imbracciando una perfetta replica, in versione soft-air, di un fucile d’assalto: il protagonista del raid intimidatorio è un italiano di 50 anni che, dopo continui litigi con la condomina del piano superiore ha messo in atto la “spedizione”. Il fucile elettrico era stato modificato rimuovendo il tappo rosso che contraddistingue le armi non letali. I vicini insospettiti dalle urla hanno chiamato i carabinieri: tre le pattuglie mobilitate per la segnalazione di un uomo armato nel palazzo. I militari lo hanno bloccato al quarto piano dello stabile, qui hanno appurato che il fucile era una replica. Fermato, l’aggressore è stato denunciato per atti persecutori e minaccia aggravata, nella sua abitazione è stato reperito, inoltre, un manganello auto-prodotto.

Davide Gallesio