Autismo: partono da Ama gli interventi per le attività estive

ASTI Al via il progetto “E… state insieme,” che l’Associazione missione autismo (Ama) di Asti mette in campo con il sostegno dell’impresa sociale I bambini delle fate. Quest’ultima è stata creata nel 2005 da Franco Antonello, padre di Andrea, ragazzo autistico di 24 anni, per raccogliere fondi, attraverso la campagna Sporcatevi le mani, con cui finanziare percorsi di inclusione sociale, gestiti da partner locali, a favore delle famiglie che si rapportano con l’autismo e altre disabilità.

Chi desidera fare una donazione, anche piccola, può contattare i numeri 348-08.07.456 e 348-51.29.573).

La presidente di Ama, Paola Bombaci, dichiara: «Il progetto intende rispondere, oggi più che mai, al bisogno di sostenere interventi che siano realizzati nel periodo estivo. Dopo il lock-down bambini e ragazzi con autismo necessitano di tornare alla normalità e le loro famiglie di riprendere in serenità il lavoro. Nello specifico, si andrà a supportare le attività estive di 8 bambini e ragazzi, secondo percorsi individualizzati, scelti con le famiglie e con lo staff del progetto, costituito da un consulente Aba (analisi applicata del comportamento) e dal tutor per la vita indipendente».

Aggiunge la presidente dell’associazione: «Alcuni bambini svolgeranno attività nella nostra sede o in Centri estivi, nei quali si lavorerà su tutte le aree dello sviluppo. Per altri, invece, le iniziative saranno spostate in campagna, a Portacomaro. Grazie alla collaborazione con l’associazione Anita e i suoi fratelli onlus, infatti, sono stati predisposti spazi per svariate attività».

È possibile seguire il progetto sul sito di Ama all’indirizzo internet www.ama-asti.it e sulla pagina Facebook Associazione missione autismo Asti Odv.

Manuela Zoccola