Autostrada Asti-Cuneo: il presidente Cirio convoca i vertici della società concessionaria

Oggi a Cherasco l’autostrada finisce… in un campo.

ASTI-CUNEO Per fare il punto sull’avvio dei cantieri di completamento dell’Autostrada Asti-Cuneo il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha convocato una Giunta regionale straordinaria venerdì 19 giugno al Castello di Grinzane Cavour.

Sono stati invitati i Sindaci di Asti, Cuneo e Alba e i rappresentanti della società concessionaria, Giovanni Quaglia e Bernardo Magrì, presidente e amministratore delegato di Autostrada Asti-Cuneo S.p.A.

«Sarà l’occasione per chiarire il cronoprogramma e i prossimi passi per il completamento dell’opera, dopo il via libera definitivo arrivato dal Cipe nelle scorse settimane – spiegano il presidente Cirio e l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti Marco Gabusi -. La scorsa settimana ad Alessandria abbiamo fatto il punto sul Terzo Valico, venerdì ci incontreremo per la A33 e nei prossimi giorni approfondiremo anche la Pedemontana e le opere di accompagnamento alla Tav. Il Piemonte va avanti e l’Asti-Cuneo deve essere realizzata senza se e senza ma. In un anno abbiamo ultimato i lavori dell’Ospedale di Verduno e adesso completeremo anche l’Autostrada».

Alle ore 12 è in programma una conferenza stampa.