Il CornelianoRoero presenta le nuove divise per la prossima stagione (FOTOGALLERY)

CORNELIANO Sono state presentate ufficialmente, presso il Centro Sportivo di Corneliano d’Alba, le divise ufficiali del CornelianoRoero.

Nel pieno rispetto delle disposizioni per l’emergenza Covid, alla presenza dei soli capitani di prima squadra e settore giovanile, le nuove maglie sono state svelate alla stampa; divise dai colori accesi “marchiate” Olivetti, giallo fluo per i giocatori di movimento, rosa per i portieri con i colori societari (rosso, argento e blu) inseriti nei risvolti di maniche e pantaloncini.

«A dire il vero avremmo dovto inaugurare le nuove divise in primavera – afferma il presidente roerino Gianni De Bellis – poi a causa del coronavirus e con la sospensione di tutti i campionati anche il loro utilizzo è stato “congelato”. Abbiamo deciso di presentarle oggi perchè stiamo vedendo che l’attività sta pian piano ripartendo, la voglia di ripartire è tanta e le divise per la nuova stagione rappresentano il primo tassello in questo senso».

Rimane intanto da capire come verrà chiusa la stagione e quali decisioni prenderà la Federazione in fatto a promozioni e retrocessioni.

«Stiamo attendendo di conoscere le decisioni che verranno prese dal Comitato Regionale – prosegue De Bellis – per l’Eccellenza la classifica dovrebbe venire cristallizzata, con la squadra che si trovava in zona Play Off. Siamo curiosi di capire cosa succederà alle squadre del settore giovanile; attualmente avevamo le squadre dei 2004 e dei 2005 in testa alla classifica e questo avrebbe significato l’accesso ai Regionali per i 2005 e 2006 nella prossima stagione, un risultato di grande orgoglio per noi. E’ poi nostra intenzione chiedere il ripescaggio dei 2004, quindi tre squadre ai Regionali sarebbero un ottimo premio per l’ottimo lavoro svolto dal nostro Settore Giovanile».

Prima dello stop forzato era stata avviata, su spinta dell’ex presidente Daniele Sobrero, l’attività con la squadra “speciale” composta da ragazzi autistici della community farm Villa Ottavia di Piobesi d’Alba.

«Una squadra alla quale teniamo molto – sottolinea De Bellis – tutta la burocrazia per iscrivere la squadra al campionato di Quarta Categoria era stata espletata e eravamo pronti a partire. E’ un progetto al quale teniamo tutti molto, quindi appena si potrà torneremo a portare in campo anche la nostra squadra “speciale”».

Il prossimo step sarà però la definizione dello staff dirigenziale e tecnico in vista della prossima stagione, quindi si procederà con la definizione delle rose puntando sempre di più alla normalità.

Alice Ferrero