Il fumetto degli studenti di Bra vince un concorso nazionale

SCUOLA Giunti al termine delle attività scolastiche, proseguite a distanza a causa del coronavirus, c’è chi raccoglie i frutti dei vari progetti che spesso affiancano la didattica tradizionale. È questo il caso del laboratorio di fumetto del progetto Scuola aperta junior, proposto dall’associazione Quartiere Madonna dei fiori all’interno della scuola primaria Franco Gioetti, che ha vinto il premio come miglior illustrazione al concorso nazionale “I linguaggi dell’immaginario per la scuola”.

Il concorso, giunto alla sua quarta edizione e promosso dal Ministero dell’istruzione e dalla rassegna internazionale Romics (festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games), ha visto la partecipazione di numerosi istituti scolastici di ogni ordine e grado appartenenti a tutto il territorio nazionale, con oltre seicento elaborati presentati. L’iniziativa vuole offrire agli studenti la possibilità di esprimere la propria creatività attraverso il fumetto, l’illustrazione e altri linguaggi visivi, affrontando temi sensibili e di attualità, indicati ogni anno dal bando di concorso. Tra le tematiche proposte rientrano argomenti quali il bullismo, le pari opportunità, il patrimonio storico e artistico, una sana alimentazione, l’inclusione e l’accoglienza.

I bambini braidesi della Gioetti hanno presentato un’illustrazione e un fumetto dal titolo Colori diversi ma tutti umani, nell’ambito delle tematiche riguardanti l’integrazione, l’accoglienza e le pari opportunità.

La premiazione si sarebbe dovuta svolgere a Roma ma, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, la manifestazione Romics, prevista dal 2 al 5 aprile, è stata annullata. La cerimonia di premiazione si svolgerà in versione digitale attraverso i canali Internet ufficiali dell’evento e l’elaborato sarà esposto nell’ambito della mostra aperta al pubblico dedicata alle migliori opere presentate al concorso, che sarà allestita nella prossima edizione di Romics.

Chiara Genta