In via Vittorio si parte con la riqualificazione della città

LAVORI PUBBLICI I lavori preliminari alla riqualificazione dell’ultimo tratto di via Vittorio Emanuele, curati dalla Tecnoedil (gestore dei servizi a rete) sono stati avviati lunedì 15 giugno. Il tratto di strada coinvolto in questa fase è quello compreso tra l’intersezione con via Rambaudi e la chiesa della Croce.

Spiega l’assessore ai lavori pubblici Luciano Messa: «Quella che è stata avviata è la prima operazione, che si va a inserire nell’ampio programma di riqualificazione di questa importante arteria braidese: abbiamo deciso di procedere, nel corso dell’estate, alla sostituzione dei sottoservizi (tubature idriche e fognatura), con l’allestimento di cantieri che, progressivamente, interesseranno singoli tratti dell’ampia porzione della via».

Questo intervento – che nei prossimi due anni ridisegnerà una delle principali arterie del commercio cittadino, proseguendo l’opera di restyling già attuata nel primo tratto – è stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche cittadine, con l’assegnazione di un budget di 780mila euro. Dopo la sostituzione dei sottoservizi, si procederà con la realizzazione di nuova pavimentazione e marciapiedi e la posa di arredo urbano.

Scorrendo il cronoprogramma dei lavori, la cui conclusione è prevista entro la fine di settembre, si evince che il primo tratto interessato, per il quale il cantiere dovrebbe concludersi il 15 luglio, è quello compreso tra via Rambaudi e via Beato Valfrè. A seguire, si procederà poi con l’area di via Vittorio Emanuele compresa tra la chiesa di San Giovanni e la chiesa della Croce (dal 16 luglio a fine agosto) per concludere l’opera, nel mese di settembre, con il troncone centrale, ovvero quello che va da via Beato Valfrè alla chiesa di San Giovanni.

Conclude l’assessore Messa: «Nei tratti progressivamente interessati dai lavori, sarà sempre possibile l’accesso pedonale, mentre il transito veicolare sarà permesso solo ai residenti delle porzioni di strada coinvolte dal cantiere. Tutte le modifiche alla viabilità saranno comunque indicate da apposita segnaletica verticale. Con questo nuovo intervento, è nostra intenzione ridare smalto a una via che ha molte attività commerciali, che saranno valorizzate da questa riqualificazione».

Valter Manzone