Ora l’elisoccorso può tornare ad atterrare in via Senatore Sartori

SANITÀ L’elisoccorso del 118 torna ad atterrare nella città della Zizzola. Dopo diversi mesi di assenza, il 118 riprende l’utilizzo dell’elipiazzola, molto utile per l’accoglienza di pazienti in condizioni critiche, che finora dovevano essere accompagnati sulla pista di Sommariva del Bosco.

La decisione è stata presa di comune accordo tra l’Amministrazione braidese e i responsabili del servizio dell’Asl Cn2, dopo il sopralluogo della scorsa settimana nel campo di calcio a 7 di via Senatore Sartori, nella zona della Madonna dei fiori.

Come spiega l’assessore comunale allo sport Massimo Borrelli: «L’utilizzo del campo di via Sartori, come pista per l’atterraggio dell’elisoccorso, si era interrotto nel momento in cui, grazie a finanziamenti di altri enti, abbiamo deciso di effettuare la sostituzione del manto erboso delle due strutture per il gioco del calcio, il campo a 11 e quello a 7, curata dalle ditte Olimpia costruzioni di Forlì e Limonta sport di Bergamo. Adesso che la posa del nuovo manto è terminata, abbiamo fatto una verifica e dato l’ok alla ripresa di questo servizio».

L’idoneità del sito è certificata dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile), che prescrive l’esistenza di sufficiente spazio circostante libero da ostacoli. Conclude Claudio Risso, funzionario dell’Asl Cn2: «Siamo davvero molto felici che sia nuovamente operativa l’area braidese di via Senatore Sartori, perché rappresenta un punto baricentrico e molto accessibile per un’ampia zona del Roero e della Langa, che finora doveva gravitare tutta su Sommariva del Bosco – la cui pista continua a essere operativa – con un aggravio di tempo di spostamento per l’ambulanza che va a recuperare la persona in stato di necessità».

v.m.