Asti tra le città protagoniste della nuova serie Rai dedicata a storia e arte

TELEVISIONE Asti, la sua storia e il suo patrimonio culturale sono stati scelti per una delle sei puntate di Storia delle nostre città di Rai storia, che sta collaborando con l’ente turismo Langhe Monferrato Roero per le riprese insieme al Comune e a enti e istituzioni locali. La serie per la televisione è dedicata ai luoghi, ai fatti storici, ai personaggi che hanno contribuito allo sviluppo dell’identità delle città e degli abitanti, a tradizioni e usanze. Con Asti saranno visitate dalla serie Arezzo, Genova, Cosenza, Perugia e Agrigento.

La troupe del programma è arrivata ad Asti il 6 luglio e si trattiene fino al 10 luglio per girare video e realizzare interviste ai depositari della cultura e della storia di quello che fu uno dei centri più importanti dell’Italia nell’epoca romana e dei comuni medievali. Dalle tracce dell’epoca preistorica, alla domus dei Varroni, alla casaforte del Podestà, alle dimore delle famiglie nobili che hanno contribuito a scrivere la storia cittadina, lasciando una memoria ancora viva e visibile nelle torri (torre Rossa, Comentina, Troyana, De Regibus, Guttuari). Tra gli altri luoghi dove viene girata la puntata anche i palazzi Alfieri e Mazzetti, quest’ultimo con la fondazione dedicata e l’allestimento museale tra i più visitati in Piemonte, la Cripta e Museo di Sant’Anastasio, la Cattedrale e la Collegiata di San Secondo. Il programma ripercorre la storia del Palio e la vita di uno dei personaggi illustri che nacque in città: Vittorio Alfieri. Una storia avvincente, quella ripercorsa da Rai Storia, che parte più di duemila anni fa quando antiche popolazioni di origine ligure fondarono il primo centro abitato, per arrivare ai giorni nostri e alla notorietà di Asti nel mondo per i suoi vini.